Le dichiarazioni di coach Frank Vitucci e di coach Walter De Raffaele alla viglia di Happy Casa Brindisi-Umana Reyer Venezia, match valido per l’16ª giornata della LBA Serie A UnipolSai.

HAPPY CASA BRINDISI
Coach Frank Vitucci: “Abbiamo tre libri aperti: uno europeo, uno in stand-by per la Coppa Italia e quello attualmente più importante riguardante il campionato. Mettiamo da parte il resto e concentriamoci su queste pagine da scrivere

“La vittoria contro il Darrusafaka? Una partita dura e un viaggio faticoso che ci lascia delle scorie fisiche da smaltire in fretta. Dovremo essere bravi a minimizzare i danni e recuperare diversi giocatori da qualche acciacco fisico. Domenica anche se non saremo al 100% sarà fondamentale fare una partita al meglio delle nostre possibilità”.

In molte partite mi piace sottolineare quanto i ragazzi abbiano dato il proprio apporto risultato decisivo ai fini del risultato finale. Ciò è estremamente importante per mantenere costante il ritmo che vogliamo imprimere alla nostra pallacanestro. Sono contributi di grande qualità rispetto ai minuti in campo impiegati, talvolta troppo pochi ma inseriti in un’ottica collettiva di spessore”.

Assieme a Milano e alla Virtus Bologna, la Reyer Venezia è la squadra più attrezzata in grado di avere a disposizione due stranieri in più in un roster molto profondo. Hanno vissuto un periodo difficile causa Covid che ha inficiato il percorso in Eurocup; la tabella di marcia ultimamente è tornata pari al loro valore. Sarà un impegno molto difficile”.

UMANA REYER VENEZIA
Coach Walter De Raffaele: “Brindisi è una squadra di grande qualità che non a caso è l’unica che ha battuto Milano, addirittura in trasferta. Basterebbe già questo per capire che sarà una partita molto difficile, in cui una delle chiavi sarà innanzitutto il controllo del ritmo, perché loro amano molto correre, e in secondo luogo la capacità di contenere il loro grande talento individuale e le loro folate offensive sarà uno degli elementi che possono fare la differenza. Ci arriviamo devo dire in buone condizioni, salvo l’infortunio abbastanza importante di Fotu che lo terrà lontano dal campo per un po’. Per il resto, al di là di questa nota negativa, è stata una buona settimana di lavoro, anche con una buona intensità, e quindi affrontiamo questa partita sapendo che è un’altra partita importante contro una squadra di grande qualità e valore in tanti giocatori”

Basketball Champions League, Happy Casa Brindisi: D’Angelo Harrison continua a scrivere record

Foto: Basketball Champions League

 1,148 Totali,  5 Oggi

La Stella Del Sud Basket Brindisi

Di La Stella Del Sud Basket Brindisi

La Stella Del Sud - Basket Brindisi nasce l'1 Dicembre 2013.