L’Happy Casa Brindisi si appresta a ritornare in campo ma lo farà senza il suo diamante più prezioso. D’Angelo Harrison, nella 6ª e ultima gara della regular season della Basketball Champions League, ha riportato un infortunio dopo uno scontro fortuito con Xavi Rabaseda dell’Hereda San Pablo Burgos. Dopo una prima diagnosi, in cui si parlava di iperestensione del ginocchio, gli esami strumentali, effettuati nella giornata di giovedì 28 Gennaio, hanno invece evidenziato una distorsione di primo grado del ginocchio sinistro con lieve edema intrarticolare. I tempi di recupero, ancora da valutare con ulteriori esami, però potrebbero aggirarsi tra le 2 e le 4 settimane, nella migliori delle ipotesi. 

La compagine biancazzurra dovrà a fare a meno del nativo di Anchorage sicuramente nelle 3 gare riavvicinate in campionato contro UNAHOTELS Reggio Emilia, Openjobmetis Varese e De’Longhi Treviso e un recupero per le Final Eight di Coppa Italia (11-14 Febbraio) sembrerebbe comunque difficile. La preoccupazione tra i tifosi è tanta ed è normale ora domandarsi cosa farà la società del Presidente Nando Marino. Tutto, ovviamente,  dipenderà dai tempi di recupero di Harrison ma soprattutto dalle disponibilità delle casse della società biancazzurra in questo periodo economico molto difficile causato dall’emergenza covid-19 che ha forti ripercussioni sugli introiti (come ad esempio i biglietti per le gare).

L’Happy Casa Brindisi potrebbe certamente aspettare il numero 7 e responsabilizzare il resto dei compagni, affidandosi così ai vari interpreti del roster. Fin qui, è bene ricordare, che la compagine di coach Frank Vitucci è stata una delle principali protagoniste della stagione e la squadra ha conquistato numerosi obiettivi, anche non pronosticabili prima del via. La Stella del Sud potrebbe quindi, da una parte, giocare senza troppe pressioni per il resto della stagione dopo i risultati ottenuti ma dall’altra forse è chiamata a dimostrare la propria forza cestistica e mentale. Certamente la Coppa Italia fa gola, soprattutto dopo averla sfiorata per due stagioni consecutive, così come il 2° posto in Serie A dopo il girone d’andata e la qualificazione ai playoff della BCL. Ma in caso di tempi più o meno lunghi per il recupero di Harrison cosa deciderà di fare la società? Provare a tamponare il vuoto dell’esterno con un giocatore a gettone potrebbe essere una delle ipotesi ma sempre e solo in caso di disponibilità economica o di un ulteriore sforzo economico da parte del club e soci. Una richiesta che comunque viene difficile pensare e avanzare agli uffici di Contrada Masseriola visto il momento delicato e complicato che tutto il mondo sta vivendo. Per questo, il miglior auspicio che tutto il popolo biancazzurro possa fare è quello di augurare una pronta guarigione a D’Angelo Harrison.

Happy Casa Brindisi: i 3 impegni prima delle Final Eight di Coppa Italia

Foto: Basketball Champions League

Foto: Vito Massagli

 1,532 Totali,  5 Oggi

La Stella Del Sud Basket Brindisi

Di La Stella Del Sud Basket Brindisi

La Stella Del Sud - Basket Brindisi nasce l'1 Dicembre 2013.